itLatina

MEMORIA PERSONAGGI

Ferdinando Di Pietro se ne va e con lui un pezzo di Latina

Ferdinando Di Pietro - Nando Di Pietro (a Destra) Con Il Cugino ad una cena

Ferdinando Di Pietro è venuto a mancare ieri mattina, all’ospedale Santa Maria Goretti. Se ne va all’età di 90 anni, una delle figure più rappresentative, finanche epiche di Latina; un pezzo di storia del novecento della nostra città pontina.

Ferdinando Di Pietro

Proprietario dell’autoscuola, nata, anzi fondata nel 1948 in via Palestro 3, ha solcato i nastri d’asfalto e ha accompagnato molte generazioni di noi; ad acquisire sicurezza e indipendenza al volante e non è poco. Orbene, attraverso 54 anni di attività, hanno imparato a guidare oltre ventimila pontini fra i quali don Cesare Boschin, Giorgio Porfiri, Ajmone Finestra; nonché rappresentanti delle più storiche famiglie latinensi, come i Palumbo, D’Ercole, Andreoli, Ensoli, Mancinelli, Wiquel, Loffredo, Calzati, Francia, Cuomo, Zeppieri, Pietrosanti, Pezone, Cucchiarelli.

Ferdinando Di Pietro - Riunione di professionisti

E ancora  Cassandra, Moscardelli, Scalzi, oltre ai prefetti Limone, Barbato, Di Gennaro e chissà quanti altri ancora, passando al volante dell’auto in via Palestro, volteranno il capo con un po’ di malinconia. Molto noto il signor Ferdinando, per la professionalità e per il senso dell’umorismo; di fatto faceva parte di una famiglia che è cresciuta insieme alla nostra città di Latina, cementandola.

Assunta Muscedere moglie di Ferdinando di Pietro

Al riguardo, suo padre, Alcibiade, è stato pioniere dello sport pontino in bianco e nero, infatti, era organizzatore appassionato di gare ciclistiche; e portò perfino Coppi e Bartali nel capoluogo pontino. Come molti sapranno, a lui è dedicato un piazzale davanti alla scuola Alessandro Volta; una memoria che ha attraversato i decenni. Inoltre suo fratello Orazio, morto prematuramente nel 1981, era invece un noto musicista jazz e chitarrista.

Ferdinando Di Pietro - auto Balilla

Tra l’altro fu scelto personalmente da Lionel Hampton per far parte della sua band italiana. Inoltre  Ad un altro fratello, Varaldo, è intitolato il premio Mecenate dello sport, nel 2016, Conferito all’allenatore di calcio Ranieri. Tra corsi e ricorsi storici, Nando Di Pietro; è stato anche nominato cavaliere della Repubblica sotto la presidenza di Sandro Pertini, ed era stato presidente provinciale dell’Unasca; l’associazione autoscuole, negli anni Settanta.

Autoscuola a Latina

Inoltre fu segretario provinciale della federazione europea delle autoscuole. Ferdinando di Pietro era nato a Cisterna nel 1931, ma aveva passato i primi anni della fanciullezza a Roma, fino poi a stabilirsi definitivamente a Latina. Proprio a Latina si è infine sposato il primo ottobre 1955 con Assunta Muscedere; la bambina scelta all’epoca per donare i fiori a Benito Mussolini in visita alla fine degli anni trenta in città. Infine, Di Pietro, da giovane, sportivo e ciclista amatoriale, è stato un buon giocatore di biliardo.

Ferdinando di Pietro - Ciclisti a Latina

Sovente raccontava di come alla fine degli anni quaranta la sua attività andasse avanti con due balilla; in una città nella quale le automobili si contavano sulle punte delle dita. E’ stato senz’altro un personaggio amatissimo, mancherà moltissimo. I funerali si svolgeranno oggi pomeriggio, 14 settembre, presso la cattedrale San Marco, alle ore 15:30.

Ferdinando Di Pietro se ne va e con lui un pezzo di Latina ultima modifica: 2021-09-14T08:00:00+02:00 da simona aiuti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

🌹

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x