I spaccaregli e il tortolo di Pasqua, tradizioni lepine - itLatina

itLatina

pubbliredazionale CUCINA TRADIZIONALE VALORI ED EMOZIONI

I spaccaregli e il tortolo di Pasqua, tradizioni lepine

I spaccaregli - dolci di Sezze
Articolo promozionale

“I spaccaregli”, o gli spaccatelli è un altro dolce tipico dell’entroterra dei Lepini. Possiamo definirlo figlio minore del Ciambellone alla sezzese, o setina. Si impasta con uova, zucchero, olio e farina, quindi ingredienti semplci.

I spaccaregli

In tanti lo consumano durante tutto l’anno come colazione, intingendolo nel caffè e latte. Sono davvero tanti i dolci tipici della tradizione setina preparati in occasione della Pasqua; per festeggiare la Resurrezione. Gli spaccaregli appunto, sono rotondo e caratterizzati da un’incisione a croce sulla superficie. Se volete cimentarvi nel farli a casa, dovete fare un vulcano di farina, e aggiungere lievito, strutto, uova, zucchero, latte e limone grattugiato.

I spaccaregli - Uova di Pasqua

Nella mia famiglia si fa ad occhio e ci si regola con le quantità, a seconda della farina che prende l’impasto. Chi vuole essere più preciso, dovrà prendere mezzo litro di latte, 500 gr. di zucchero, 400 gr. di strutto, 2 bustine di lievito, limone grattugiato, farina quanto basta. Si deve impastare molto velocemente, e infine il panetto deve riposare per circa 30-60 minuti in frigorifero. Trascorso il tempo si deve dividere l’impasto in diverse parti.

I spaccaregli di Sezze

Tenete presente che  gli “spaccaregli” o spaccategli, hanno un diametro di 20 cm, ma regolatevi a piacere. Una volta fatti i panetti, incidete con un coltello, disegnando una grande croce. Prima di infornarli, per tradizione, gli spaccategli si spennellano con un uovo battuto. Si dovrà cospargere con zucchero semolato ed infornare a 180-200°C per circa 30-40 minuti.

I spaccaregli - Pane Dolce di Pasqua

Vi sono versioni senza uova, basta sostituirle con altro latte, anziché 120 ml si possono usare 500 ml. Sempre riguardo la tradizione, un tempo si metteva un uovo, intero con il guscio dentro il panetto. All’epoca, non c’erano le uova di cioccolata di Pasqua. Nondimeno, tra una tradizione e l’altra, resiste a Sezze e dintorni, quella di sfornare anche il tórtolo. Nei negozi specializzati, si trova di forma di una pagnottina di pane. Non è propriamente un dolce, infatti, tanti lo consumano con formaggi e salumi, come la corallina, tipico salame romano.

Tortolo

Per farlo si usa ancora l’antica ricetta fatta di farina, uova, olio extravergine, un bicchiere di sambuca, zucchero, lievito naturale e lievito di birra. Pressappoco la procedura è quella per fare il pane, anche perché si affetta allo stesso modo. I tortoli, noti come pagnottelle di Sezze tipiche del periodo pasquale, si trovano tutto l’anno. La ricetta è molto simile a quella delle Pagnottelle del Salvatore e si distinguono principalmente per il procedimento.

I spaccaregli - Ciambellone Con Zuccherini per Pasqua

Per i tortoli si usa la stessa procedura impiegata per la preparazione del pane. Sono impastati a mano e dopo la lievitazione e la successiva formazione delle pagnotte, s’infornano. I tortoli non sono molto dolci, infatti c’è chi li consuma al posto del pane con dei salumi. Nel momento in cui si tagliano, si differenziano anche per la colorazione: mentre la pagnottella del Salvatore tende più al dorato, il tortolo ha una colorazione più chiara.

Pizza sbattuta

Sempre a Pasqua, nell’area lepina si trova il ciambelline e la pizza sbattuta. Il primo, generalmente di grandi dimensioni, si prepara in modo classico con farina, uova, zucchero, buccia di limone o d’arancia. Occorrono anche mezzo bicchiere d’olio extravergine, un bicchiere di latte e lievito. Il secondo è di fatto Pan di Spagna. A Sezze, a Bassiano e a Roccasecca dei Volsci inoltre si prepara un dolce a base di ricotta. Anticamente, un po’ tutti questi dolci, come anche i cavallucci e le bambole, si mangiavano solo il giorno di Pasquetta, nella tradizionale scampagnata fuori porta con le uova sode. Ancora oggi nei paesi Lepini, queste usanze resistono ancora.

I spaccaregli e il tortolo di Pasqua, tradizioni lepine ultima modifica: 2021-03-29T08:00:00+02:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Katherine Alexandra Giudice

Che buono 😍

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x