La canapa di Sezze e il meraviglioso tessuto setino - itLatina

itLatina

ARTIGIANATO MEMORIA

La canapa di Sezze e il meraviglioso tessuto setino

la canapa di Sezze - Sezze Canapa in piantagione

La canapa di Sezze ha “tessuto”, una parte della storia in questo territorio. Non dimentichiamo che qui c’era una scuola di ricamo rinomatissima e raffinata. Le ragazze come anche mia nonna Clementina Aiuti, vi si recavano e si facevano il “corredo”.

La canapa di Sezze

Parliamo di tessuti grossolani, ma anche pregiati, molto piacevoli al contatto, per non parlare poi dell’arricchimento di ricami davvero meravigliosi. Si spaziava da motivi orientali a fiori elaborati, così come pavoni dai colori cangianti. La canapa si coltivava nelle pianure con successo e vari usi, dai più ricercati ai più comuni; duttile anche per resistenza. Questi territori si affacciano su un mare che un tempo era la porta per il “mondo” e le vele stesse delle navi erano tessute con la canapa.

La canapa di Sezze - Tessuti di canapa

Del resto la canapa necessita di grandi quantità d’acqua che dal balcone setino si vedeva in grande abbondanza. Sezze è sempre stata ricchissima d’acqua; quindi da queste parti si produceva e si lavorava anche. Con questa pregiata canapa, si realizzava davvero tanto tessuto tessile. Sarebbe bello che tornasse in auge il famoso tessuto Setino, che veniva realizzato proprio con le più pregiate e scelte fibre della canapa.

Coltivazione della canapa nell’agro pontino

Essa, lavorata finemente e con dovizia, si trasformava in un tessuto piacevolissimo sulla pelle, del tutto simile alla seta, da qui il nome “Setino”, cioè simile alla seta. che dava anche il nome al campo Setino stesso.  Ancora oggi tale luogo è denominato campo Setino. Vi erano distese di canapa, che significava non solo lavoro, ma anche abbondanza e con l’indotto, era prosperità.

La canapa di Sezze - Piantagione Di Canapa da essiccare

Chi coltivava, vendeva le fibre, che dovevano andare alla filatura, poi i grossisti o i negozi di stoffe; che a loro volta smerciavano per i provati e sartorie. Insomma, anche chi vendeva fili, rocchetti e materiale da cucito aveva un bel movimento. Era un’epoca, in cui la canapa grazie all’abbondanza dell’acqua si piantava pressappoco dal lago Pani Muti a Tor Tre Ponti; e specialmente presso il campo Setino, dove con lo sgorgare dell’acqua del Cavatella, precisamente del lago dell’acqua Ficuccia.

Il tessuto setino

I campi non soffrivano affatto la sete, anzi; era possibile un’abbondante irrigazione. Oggi che stiamo ancora facendo i conti con la pandemia, dobbiamo fare riferimento proprio alla canapa. Un tempo non esistevano tessuti impermeabili, mascherine a prova di batterio e guanti di lattice. Quindi all’epoca in cui pressappoco negli anni ’20 del ‘900 si svilupparono altre pandemie, si sviluppò un grande uso della canapa; in quanto si rivelò un tessuto duttile, pratico a buon mercato, ma soprattutto antibatterico. Si rivelò indispensabile e invase gli ospedali in ogni forma.

l canapa di Sezze - Corde Di Canapa di nave

Cuffie, grembiuli, lenzuola, e divise, erano tutte in canapa o canapone. Fu allora che le terre di cui dicevamo, che erano per lo più demaniali; andarono a coltivatori che iniziarono questa gran mole di lavoro. In seguito l’associazione si trasformò in Spa e poi il comodato gratuito si trasformò in canone di locazione.

Canapa bioplastica e La canapa di Sezze

Orbene, possiamo dire che Sezze ha esaltato la coltivazione della canapa e i filati che oggi sopravvivono; sono pregiatissimi e un pezzo di storia. Si coltivava anche il luppolo, anch’esso della famiglia della cannabis. Vi era una grande ricchezza dal lago Muti, al lago Pani; fino a comprendere Tor Tre Ponti. Poi negli anni il moplen, e i derivati degli idrocarburi, ovvero le plastiche, resero poco conveniente questa coltivazioni. Eppure c’è una riscoperta della canapa. Certamente il tessile è una nicchia, tuttavia si usa anche nel mondo dell’edilizia. In ogni caso, la ricerca del eco sostenibile; sta facendo riemergere questo settore. Il seme della canapa, molto nutriente, si usa nell’alimentazione; ma anche nella produzione della carta. Infine, la leggerezza combinata alla resistenza ha via via soppiantato molti metalli; che si usavano  per costruire droni, componenti di auto o altri mezzi.

© Riproduzione riservata

La canapa di Sezze e il meraviglioso tessuto setino ultima modifica: 2022-07-07T07:00:00+02:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x