I LATINENSI RACCONTANO LATINA

itLatina

CIBO CUCINA TRADIZIONALE

Marmellata di fragole semplice e veloce? Eccola e non solo!

marmellata di fragole - Fragole in barattolo

Marmellata di fragole? Questo è il momento giusto! In queste giornate da trascorrere in casa in modo forzato, perché non rimpinguare la dispensa nei momenti più “grigi” di noia? Possiamo, con un solo metodo, creare qualcosa con le nostre mani, con grande soddisfazione. Lo stesso procedimento è quindi applicabile a tanti tipi di frutta.

Marmellata di fragole

Marmellata di fragole con un bel profumo di primavera, ecco come fare! Semplicissima, vi assicuro e molto pratica e non ci vuole tantissimo per prepararla. Il risultato è ottimo e golosissimo, e si ottiene un composto adatto per crostate e ripieni per dolci.

Marmellata Di Fragole - pane con marmellata di fragole

Ma anche da spalmare su una semplice fetta di pane fresco se volete. Stanno arrivando le fragole locali, come quella di Terracina, un’eccellenza pontina. Se non volete aspettare troppo per consumarla, potete usare una tecnica veloce, ma efficace e ottimale. Potrete avvalervi del gelificante in bustine che si trova facilmente nei supermercati. Prendete un chilo di fragole, ma potete anche usarne due. Lavate bene la frutta, mondatela e fatela a pezzetti non troppo piccoli. Servirà un chilo di zucchero, ma possiamo usarne la metà. Mettete in pentola la frutta, aggiungete una bustina di gelificante, e poi gradualmente lo zucchero. Lasciate sobbollire per alcuni minuti e spegnete.

Marmellata di fragole con gelificante

Prendete i vasetti lavati, asciugati, riempiteli, rovesciateli e attendete ventiquattrore. Il giorno dopo la marmellata sarà pronta da assaggiare. La marmellata di mandarini invece, è ottima con i mandarini freschi e succosi. Tuttavia, marzo è il mese dei mandarini tardivi, in particolare calabresi e siciliani. Essi sono leggermente più piccoli delle varietà invernali, ma nettamente superiori, più aromatici, zuccherini e succosi. Per la ricetta, tenete presente che è opportuno frullare insieme la buccia con la polpa dei mandarini.

Marmellata di fragole - Mandarini da confettura

La pastosità omogenea che ne deriva e la mancanza di pezzetti duri al palato, oggi è maggiormente apprezzata. Se però volete una ricetta tradizionale, non usate il mixer. Quindi, invece di frullare la buccia è sufficiente tagliarla molto fine. La marmellata acquista così un sapore frizzante al palato che secondo molti è irrinunciabile. Gli aromi di cannella e cognac previsti nella ricetta sono facoltativi, che ovviamente potete usare a vostro gusto.

Marmellata di mandarini

Ingredienti: 1 kg di mandarini succosi pesati dopo averli sbucciati. Servirà la buccia dei mandarini, 700 g di zucchero, un limone grattugiato, cannella, e Brandy. Eliminate tutti i semi dei mandarini, ed eliminate la maggior parte delle pellicole e dei filamenti bianchi. Tagliateli a pezzetti in un recipiente, unite le scorze bollite e frullate il tutto fino a ottenere una poltiglia omogenea che verserete nella pentola.

marmellata di fragole - Marmellata artigianale

Chiudete i semi in un sacchettino di garza e uniteli nella pentola con la polpa frullata. Versate la buccia in un tegame, copritela a filo d’acqua, portate a bollore e fatela cuocere 7-8 minuti. Scolatela trattenendo un bicchiere abbondante dell’acqua di cottura. Aggiungete il bicchiere d’acqua aromatizzata che avete tenuto da parte. Accendete il fuoco, portate a bollore e lasciate sobbollire dieci minuti mescolando.

Marmellata facile fatta in casa

Versate nella pentola lo zucchero, aggiungete un pezzetto di stecca di cannella e la buccia grattugiata di mezzo limone. Quindi lasciate sobbollire su fuoco moderato, mescolando continuamente. La marmellata di mandarini è pronta quando avrà la consistenza del miele fluido. Al termine aggiungete tre cucchiai di cognac. Eliminate la cannella e il sacchetto con i semi, quindi invasate la marmellata ancora bollente in vasetti sterilizzati e rovesciateli. Tenete presente che se usate il gelificante al posto del procedimento tradizionale, si possono usare tanti tipi di frutta e ottenere ottimi risultati. E’ possibile fare una marmellata con i kiwi, mele, limoni, arance, e l’uva addirittura, ma anche le tradizionali prugne. Alcuni mettono un tovagliolo di carta con cognac sotto il tappo, ma se chiude ermeticamente, non è necessario.

Marmellata di fragole semplice e veloce? Eccola e non solo! ultima modifica: 2020-03-12T08:00:00+01:00 da Simona Aiuti
To Top