Violenza domestica, un gesto per chiedere aiuto e consigli pratici - itLatina

itLatina

CONSIGLI UTILI LO SAPEVI CHE

Violenza domestica, un gesto per chiedere aiuto e consigli pratici

Violenza domestica - richiesta di aiuto

Violenza domestica, una piaga difficile da sradicare. Quando la vittima è perennemente sotto il controllo del carnefice, è difficilissimo che si divincoli e riesca a fuggire. Di seguito qualche prezioso consiglio per difendersi e forse anche salvarsi la vita. E’ complicato chiedere aiuto senza essere scoperte, eppure ci sono dei trucchi collaudati.

Violenza domestica

Ad esempio è nato “Signal for help”, il gesto fatto con una mano per farsi riconoscere come in imminente pericolo. Il gesto di fatto si esplica nel mostrare la mano aperta, con il palmo esposto. Poi immediatamente la donna chiude quattro dita sul pollice. La richiesta d’aiuto può avvenire per strada, durante una videochiamata, alla finestra o mentre cammina per strada, ma non è sola naturalmente.

Violenza domestica - Richiesta D'aiuto internazionale

L’invito da parte di tutte le associazioni che si battono contro la violenza sulle donne è quello di diventare degli attenti osservatori. Se il segnale di pericolo viene riconosciuto, infatti, le persone sono invitate a rivolgersi nel più breve tempo possibile al numero nazionale Numero Anti Violenza e Stalking 1522. L’iniziativa non è nata in Italia, bensì da un’intuizione dell’associazione Canadian Women’s Foundation. In pochi mesi, è diventata popolare in tutto il mondo.

Signal for help

La violenza domestica è, infatti, una piaga, che si è acuita terribilmente in epoca di pandemia. La pressione psicologica, lo stare chiusi in casa, spesso con chi temiamo, ha portato ad una crescita esponenziale del problema. Tuttavia, questo non è l’unico modo di chiedere aiuto. Esiste una formula in codice che si è rivelata efficacissima. La donna a casa con l’aguzzino, può fingere di chiamare una pizzeria, invece compone il numero dei Carabinieri.

Violenza domestica - Boxe come autodifesa

Dice di volere una pizza. L’operatore comprende che deve mandare subito una volante. Questo è il segnale più efficace telefonico per chiedere aiuto in Italia. Vale la pena ricordare l’Art. 1 della Dichiarazione Onu sull’eliminazione della violenza contro le donne. È “violenza contro le donne” ogni atto di violenza fondata sul genere che provochi un danno o una sofferenza fisica, sessuale o psicologica per le donne, incluse le minacce, la coercizione o la privazione arbitraria della libertà. 

Numero antiviolenza 1522 per Violenza domestica

I pericoli sono ovunque anche fuori casa. Ma vediamo qualche consiglio. Attraversando una zona isolata o buia, ma anche un luogo dove c’è molta ressa, non bisogna apparire mai distratte o vulnerabili. Parlare al cellulare senza guardarsi intorno o isolarsi nell’ascolto di musica con gli auricolari; può distogliere l’attenzione da quello che vi circonda. È sempre importante essere vigili e identificare eventuali luoghi sicuri dove rifugiarsi in caso di problemi, come negozi, bar o ristoranti.

Violenza domestica - Karate come autodifesa

Nell’entrare nel parcheggio, meglio dare subito uno sguardo d’insieme all’intera zona; assicurandosi che non vi siano persone sospette. Meglio evitare di parcheggiare nei pressi di grandi furgoni. Se capita di camminare da sole di notte, per tornare verso casa, portate un paio di scarpe basse di riserva per essere più agili e legare capelli; in caso di aggressione potrebbero fornire un appiglio.

Al fuoco

Se si nota qualcuno che si dirige verso di noi cambiando direzione; passiamo subito sull’altro marciapiede. Mettere una distanza di sicurezza consente di avere più tempo per valutare eventuali situazioni di pericolo; nessun estraneo dovrebbe entrare nello spazio personale altrui. Se si viene aggredite, infine, un consiglio apparentemente anomalo ma assai efficace; è di urlare “al fuoco” più che “aiuto”, per non generare paura in chi ascolta e favorire il suo intervento. La cosa migliore da fare, notando di essere inseguite è di non perdere tempo e di cominciare subito a scappare correndo a zig zag: questo stancherà il delinquente. Se si va a correre o a fare una passeggiata o se si esce da sole la sera, avvisare sempre un’amica o un’altra persona di fiducia dando dettagli sulla destinazione e su quanto si prevede di stare fuori.

Violenza domestica, un gesto per chiedere aiuto e consigli pratici ultima modifica: 2021-11-30T08:00:00+01:00 da simona aiuti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Info importante 🙌

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x