I LATINENSI RACCONTANO LATINA

itLatina

CIBO NATURA

La fragola favette di Terracina, un’eccellenza unica

La fragola favette di Terracina - Fragoline Di Terracina

La fragola favette di Terracina, e davvero un prodotto locale unico al mondo. Circa alla fine degli anni ’50 iniziò tutto. Un’azienda francese che produceva sementi, propose agli agricoltori della pianura Pontina un nuovo prodotto. L’azienda d’oltralpe intendeva impiantare una nuova varietà di fragola. Dunque, parliamo della “Favette”.

La fragola favette di Terracina

La fragola Favette prodotta a Terracina, inoltre, prese però una piega diversa. L’azienda francese voleva diffondere la coltivazione in tutto il mondo. Questa fragola è piuttosto diversa da tutte le altre. Essa gode di una particolare salinità che le dona un gusto particolarissimo. Sono i terreni pontini a dare questa peculiarità. I primi coltivatori l’hanno quindi introdotta circa sessant’anni fa su un centinaio di ettari.

La fragola favette di Terracina - Fragolina ingrandita

Ci troviamo pressappoco nell’area che veniva chiamata Cannette. E’ nata così una fragola piccola, tondeggiante, e molto dolce. Tuttavia lunga è la storia delle fragole sulle tavole di re e notabili. La fragola è un frutto conosciuto e amato sin dai tempi degli antichi Romani. Essi la ritenevano afrodisiaca. Inoltre, alla corte del Re Sole erano talmente apprezzate che Luigi XIV ne andava pazzo. Egli infatti, ordinò ai giardinieri di trapiantare nei giardini di Versailles le fragole selvatiche che si trovavano nei boschi vicini.

La fragola favette di Terracina e le eccellenze pontine

E quindi, proprio dalla Francia arriva la fragola Favette. Le favorevoli condizioni climatiche hanno fatto sì che attecchisse così bene solo nell’Agro Pontino. Dato lo scarso successo del progetto altrove, l’azienda francese abbandonò il brevetto. Da allora gli agricoltori rinnovano ogni anno la fioritura delle piantine.

La fragola favette di Terracina - Torta Fragole

In tal modo si perpetua un prodotto unico nel suo genere e dal sapore inimitabile. Come dicevamo, la fragola favette è di dimensioni molto più piccole delle fragole comuni. Essa ha un acceso colore rosso, e un aroma molto intenso che la rende estremamente riconoscibile e affatto imitabile. Questa coltivazione oggi è diffusa tra Fondi, Monte San Biagio, Pontinia, Priverno, Sabaudia, San Felice Circeo, Sonnino e Terracina. Questo territorio rende il prodotto ancora più dolce delle altre fragole e ancor più ricca di vitamina C. La fragola favette si pianta a settembre e l’unico raccolto annuale avviene tra metà marzo e metà giugno.

Le fragole in pasticceria

Tra le altre caratteristiche della fragola favette, ma anche delle fragole in generale, c’è la ricchezza di calcio. La fragola inoltre contiene ferro e magnesio che la rendono un toccasana per combattere sia il colesterolo, sia i dolori reumatici. La consistente presenza di acido salicilico la rende anche un potente diuretico, nonché depurativo.

Fragole Per Terra

Le fragole in generale contengono inoltre lo xilitolo, che è una sostanza che previene la formazione della placca dentale. Non dimentichiamo che le fragole sono dei potentissimi antiossidanti. Data quindi la dolcezza di questo frutto e la sua freschezza è ottima da gustare fresca, o nelle macedonie. Un classico uso che se ne fa è anche nella pasticceria, accanto a creme pasticcere. Particolarmente gustose sono le marmellate realizzate con le fragole favette soprattutto se utilizzate dentro la farcia. Un’eccellenza locale così importante, e che ha una grossa fetta di mercato, meriterebbe maggiore attenzione.

Marmellata di fragole

E’ auspicabile che a breve, i massimi produttori, così come i più piccoli, si alleino in una corporazione. Si spera che presto questa eccellenza goda finalmente del marchio Dop o Igp. Per avviare l’iter serve coraggio e la giusta chiave di volta. Tra i prodotti tipici pontini infine, la fragola favette di Terracina, infine un prodotto unico al mondo e va salvaguardato e protetto.

La fragola favette di Terracina, un’eccellenza unica ultima modifica: 2020-04-02T09:00:00+02:00 da Redazione
To Top